SENZA FINE - blog di Renata Rusca Zargar

SENZA FINE - blog di Renata Rusca Zargar

Poesia di ANASTASIA: IL MARE

arte e culturaPosted by Renata Rusca Zargar Thu, June 15, 2017 17:53:07

Il mare

Ti nuotavo tra la ragione e il cuore

Mentre appendevo il tuo cuore

Sul mare

Avevi mani grandi

Per raccogliermi

Accarezzarmi

Toccarmi

Ero pioggia

Alluvione

Sulla pace della tua terra ferma

E mi spogliavi l’anima

Con la tua tenerezza

Mentre io mi perdevo

Nel tuo corpo

Anastasia



  • Comments(2)

Fill in only if you are not real





The following XHTML tags are allowed: <b>, <br/>, <em>, <i>, <strong>, <u>. CSS styles and Javascript are not permitted.
Posted by angela fabbri Thu, June 15, 2017 23:42:13

L'anima della pioggia che si scioglie sulla distesa ferma perdendocisi dentro, rendendo la terra primigenia...
Hai evocato la vita, Anastasia.

Posted by Danila Oppio Thu, June 15, 2017 18:41:06

E mi spogliavi l'anima....bel verso, ma tutta quanta è piacevole...eri pioggia, alluvione...bella davvero!